Opere

Stele di Rosetta

Scoperta il 15 luglio del 1799 a Rashid, città egiziana vicino al delta del Nilo. Essa riporta, inciso su un lato, tre sezioni di
differenti scritture: geroglifico egiziano, demotico egiziano e grafia greca, decodificate nel 1822 da Champollion.
Script informatico della pagina del British Museum di Londra che descrive la stele

Stele di Marduk

Cippo, utilizzato come registro per segnare i confini delle concessioni di terra fatte ai vassalli dei Cassiti babilonesi
tra il XVI e il XII secolo a.C.
Script informatico della pagina del British Museum di Londra che descrive la stele.

Cuneiforme

Tavoletta Cuneiforme del 2.500 a.C. circa, proveniente da Shuruppak in Iraq, con incisa in carattere sumerico cuneiforme
la sintesi del conto dell’argento del governatore.
Script informatico della pagina del British Museum di Londra che descrive la tavoletta.

Incunabolo

Incunabulo (o incunabolo) è il nome dato ai primi prodotti della tipografia, dalle origini al 1500.Il termine deriva dal latino incunabulum che significa “in culla”.
Script informatico da https://it.wikipedia.org/wiki/Incunabolo

NUT

Nut dea egizia dell’universo concepita come un ponte: il corpo inarcato sulla terra attraversa il cielo, su cui navigavano
il sole e le stelle, che divora alla sera per partorire di nuovo al mattino.
Gheb (la terra) è disteso sotto di lei, mentre Shu (l’aria) la sorregge con le mani alzate.
Script informatico da https://it.wikipedia.org/wiki/Nut_(mitologia)

Ideogrammi cinesi

Rappresentazione di una formella in mattone con 12 caratteri che l’imperatore cinese Qin Shi Huang fece comporre,
dopo aver unificato il paese (221-206 a.C.), per far evolvere e standarizzare la scrittura.
Script informatico da https://it.wikipedia.org/wiki/Shujing.